alfista

In dizionario di Silvio DellʼAcqua

(sostantivo e aggettivo inv.) pilota o appassionato di automobili Alfa Romeo, chi è solito possedere e guidare vetture di questa marca (1950). Il termine è registrato dal Parole Nuove di Migliorini dal 1963 (Hoepli).

L’alfista appiedato è un uomo comune. Solo quando è in macchina diventa qualcuno. È la macchina che fa l’uomo.

da Giovannino Guareschi, “diario di viaggio” in La famiglia Guareschi #2 1953-1968 Milano: RCS (2012). pag. 554

Ascari e Villoresi, sulla Ferrari, avranno dunque, forse, nell’alfista Sanesi, un avversario altrettanto o più pericoloso che il compagno argentino.

da “Mille Miglia 1950” in Stampa Sera, 22–23 aprile 1950 (anno IV nº95). Pag. 5

Come aggettivo indica una correlazione con il marchio Alfa Romeo (es. “club alfista”). Il termine deriva dalla prima parte del nome del marchio, “Alfa”, con il suffisso –ista utilizzato nella formazione di neologismi indicanti persone che seguono un’ideologia (cfr. –ismo). A sua volta Alfa Romeo deriva da A.L.F.A. (acronimo di “Anonima Lombarda Fabbrica Automobili”), nome con cui fu fondata la casa automobilistica a Milano nel 1910, e dal cognome di Nicola Romeo (1876 – 1938), imprenditore e ingegnere italiano che nel 1918 acquisì l’azienda.

stabilimento Alfa Romeo di Portello, anni '30.

Lo stabilimento Alfa Romeo di Portello (Milano) negli anni ’30.

A partire dagli anni ’50, dopo la seconda guerra mondiale, sotto la guida di Giuseppe Luraghi l’azienda — che già tra le due guerre godeva di grande prestigio internazionale, ammirata anche da Henry Ford — visse un periodo di enorme sviluppo. Modelli come la 1900, Giulia, Giulietta e Spider, moderne, veloci ed apprezzate, diventarono status symbol e raccolsero in quegli anni il consenso di schiere di appassionati, gli “alfisti”, che ne facevano una filosofia di vita. Il termine “alfista” è registrato dal
Foto in alto: una Alfa Romeo Spider 1600 “Duetto”, 1970 circa (Jamie Hodgson/Getty Images).
Alfa Romeo 1900, rivista "TEmpo" 1952

L’Alfa Romeo 1900 con l’allora Miss Italia, Eloisa Cianni, sulla copertina della rivista Tempo del 1º novembre 1952.


Alfa Romeo 2000 GTV (1971) e Giulia TI (1963)

Mari e monti: Alfa Romeo “2000 GT Veloce” (1971) e “Giulia TI” (1963)