Leggi

Miranda Warning

In Cultura popolare, Geografia insolita, Storia di Alessio Lisi

Tutti conosciamo il Miranda Warning. Forse non si conosce il nome e la storia ma il suo contenuto sì. Lo conosciamo perché l’abbiamo sentito innumerevoli volte nei film e nelle serie tv americane. Il Miranda Warning altro non è che la lettura dei diritti ad un sospettato. A sancire quei diritti, cinquant’anni fa, fu la Corte Suprema degli Stati Uniti con la famosa sentenza “Miranda contro lo Stato dell’Arizona”.

Leggi

99 Luftballons

In Cultura popolare, Musica, Storia di Silvio DellʼAcqua

«Se hai un poco di tempo per me allora ti canterò una canzone di 99 palloncini e del loro viaggio per l’orizzonte». La storia del famoso brano della cantante tedesca Nena e della sua band, uscito come singolo nel 1983 e divenuto un successo internazionale, è quantomeno curiosa…

Leggi

Keep Calm and Carry On

In Cultura popolare, Storia di Silvio DellʼAcqua

Nel XXI secolo il poster “Keep Calm and Carry On” diventa una icona popolare: condiviso sulla rete, stampato su t-shirt e oggettistica, parodiato e condiviso dagli utenti della rete. Ma non tutti ne conoscono la vera storia, che inizia molto prima…

Leggi

Pirati, corsari, bucanieri & Co.

In Cultura popolare, Geografia insolita, Storia di Silvio DellʼAcqua

Tra il 16º e 17º secolo il Mar dei Caraibi ed il golfo del Messico erano percorsi dalle scorribande di pirati, corsari, bucanieri e filibustieri. Questi termini, entrati nell’uso comune come sinonimi, indicavano però specifiche tipologie di predoni, ciascuna con le proprie caratteristiche.

Leggi

Broken Arrow, ovvero «abbiamo smarrito una bomba nucleare»

In Ma veramente è successo?, Militaria, Storia di Silvio DellʼAcqua

In quarant’anni di guerra fredda furono prodotte un numero incredibile di bombe nucleari di vario tipo, tanto che ad oggi ne restano ancora a sufficienza per distruggere l’intero pianeta 25 volte. Con numeri così grandi, che qualcuna venisse smarrita, lanciata per errore o coinvolta in qualche tipo di incidente era solo questione di statistica. Sicuri di voler scoprire quante volte è stata sfiorata la catastrofe?

Leggi

La Grande Guerra: la tregua di Natale del 1914

In Cultura popolare, Militaria, Speciale Natale, Storia di Alessio Lisi

Vigilia di Natale del 1914. Lungo le trincee spuntarono delle luci che destarono allarme ma si rivelarono essere solo degli innocui alberi di natale; le note di “Stille Nacht” risuonarono cantate dai soldati tedeschi seguite da quelle di “Silent Night” dei soldati inglesi. Scoppiava così la tregua di Natale del 1914 che vide migliaia di uomini fraternizzare sul fronte e preoccupò non poco i vertici militari.