Leggi

La Galleria: breve storia del “salotto” di Milano

In Architettura, Città di Alessio Lisi

La Galleria, definita il “salotto” di Milano, attrae ogni giorno migliaia di turisti delle più diverse nazionalità: tutti restano meravigliati dalla bellezza dell’opera, in molti si fermano a fare shopping tra i vari negozi, in tanti eseguono ancora il rito scaramantico su un mosaico. Eppure la Galleria ha una propria storia che parte da lontano, quando Milano era ancora dominio austriaco per poi concretizzarsi nell’Italia appena unificata. In questa storia si intrecciano la Milano risorgimentale, il re Vittorio Emanuele II, un architetto bolognese, una compagnia di costruzioni inglese, i “maestri di Brera” e migliaia di operai.

Leggi

Carraigín, budino di alga irlandese

In Archeologia, Architettura, Arte, Automobili, Aviazione, Bandiere, Cinema, Città, Confini, Cultura, Cultura popolare, Disastri industriali, Elenchi, Errori militari, Fari, Fari inattivi, Ferrovie, Finis Terrae, Folklore, Folklore, Food, Funicolari, Gastronomia, Geografia insolita, Geopolitica, Islands, Isole, Leggende contemporanee, Luoghi di scontro, Ma veramente è successo?, Micronazioni, Microstati, Militaria, Military, Monorotaie, Musica, Navigazione, Numismatica, Performing Arts, Personaggi, Scienza e divulgazione, Senza categoria, Senza categoria, Sottomarini, Spazio, Speciale Halloween, Speciale Natale, Spionaggio, Sport, Storia, Superstizioni e credenze, Tecnologia, Toponomastica, Toponymy, Transports, Tranvie, Trasporti, Unusual geography, websites di Silvio DellʼAcqua

l carraigín (in lingua irlandese, o An Cairgean in gaelico scozzese) è un budino tipico del West Cork, suggestiva zona dell’Irlanda sud occidentale, ma diffuso anche in Scozia. Si ottiene dalla bollitura nel latte del muschio d’Irlanda o lichene marino, nome sotto cui vanno due alghe diffuse su tutte le coste dell’atlantico: Chondrus crispus (Stackhouse, 1797) o “crondo crispo” e Gigartina mamitiosa, dette appunto carraigín che in irlandese significa “muschio della roccia” e note …