Il monte Kumgang, parte della catena montuosa dei monti Taebaek in Corea (al confine tra la Corea del Nord e la Corea del Sud), in una mappa turistica giapponese del 1939. Il Kumgangsan (il cui nome significa “montagna di diamanti”) è conosciuto per la bellezza naturale e le vedute spettacolari. Questa mappa “a volo d’uccello” è uno dei primi esempi della tradizionale cartografia sviluppatasi in Giappone, Taiwan e Corea all’inizio del XX secolo, in coincidenza con lo sviluppo di linee ferroviarie in tutto il Dai Nippon Teikoku o “Impero del Grande Giappone”: uno stile distintivo ed artistico che assolve allo stesso tempo ad una funzione pratica. È stata stampata attraverso un processo litografico multicolore con toni delicatamente ombreggiati e un design intuitivo, facilmente comprensibile. Mostra i villaggi, le attrazioni, le strade e le linee ferroviarie e fa parte di un pieghevole ad uso turistico.

This content is also avalaible in: Inglese

Condividi