«Gruss aus Hameln», saluti da Hameln (in tedesco): il pifferaio magico in una cromolitografia del 1902 riprodotta su una cartolina della città di Hameln, nella Bassa Sassonia, dove secondo la fiaba si sarebbe svolta la vicenda del cacciatore di topi. Il testo a sinistra riporta il testo dell’aria Wandern, ach Wandern dall’operetta Der Rattenfänger von Hameln (il cacciatore di topi di Hameln) del compositore Adolf Neuendorff:
«Wandern, ach Wandern weit in die Fern / Wandern, ach Wandern tu ich so gern,
Rastlos durcheilen Täler und Höhn. / Welt, ach so weit, wie bist du so schön! …»

La scritta in latino «Anno MCCLXXXIV AM DAGE JOHANNI ET PAULI» (a destra) fa invece riferimento ad una iscrizione su un edificio di Hameln (la Rattenfängerhaus ovvero “casa del cacciatore di ratti”) secondo la quale i fatti della fiaba si sarebbero svolti nel 1284.

(Commons)

This content is also avalaible in: Inglese

Condividi