Gynoid — A forma di donna

Gynoid — A forma di donna

1815 — 2015 duecento anni di donne artificiali

«...un viaggio attraverso due secoli di "ginoidi", oggetti a forma di donna creati da uomini per riversare in essi tutta la propria psiche contorta.»
Ordina adesso!
 Possibile che una donna artificiale non possa essere altro che un guazzabuglio di luoghi comuni maschili?

Nel 1815 E.T.A. Hoffmann scrive di getto la bozza di un racconto destinato a fama imperitura, in cui dà vita alla più inquietante delle donne artificiali: Olympia, la bambola di legno che irride chi ancora non ha capito che il Romanticismo è finito e siamo tutti nell’Era della Macchina. Dopo cento anni Thea Von Harbou crea la sua Maria meccanica proprio mentre l’invenzione della catena di montaggio sta trasformando gli uomini in robot, e da allora le Donne Artificiali sono state piegate ad ogni tipo di preconcetto maschile, nel tentativo di neutralizzare la loro potenza. –
Bambole, manichini, ballerine, robot, mogli, amanti, assassine… Molti i ruoli assunti dalle ginoidi, esseri “a forma di donna” creati dagli uomini per dare sfogo alla propria contorta creatività: ecco un breve viaggio… che dura duecento anni.

Un saggio colto ed approfondito sul mito della donna artificiale in due secoli di letteratura, teatro e cinema.

 

Dettagli
Autore:
Genere: Saggistica
Tag: cinema, critica letteraria, donna, fantascienza, robot
Editore: Lucius Etruscus
Anno di Pubblicazione: 2015
ASIN: B00UBABVTS
prezzo eBook: € 0,99
L'autore
Lucius Etruscus

Lucius Etruscus è vice-curatore di ThrillerMagazine e redattore di SherlockMagazine, gestore del database Gli Archivi di Uruk e di vari altri blog, come Fumetti Etruschi (recensioni di fumetti di ogni genere), Il Zinefilo (dedicato al cinema di serie Z), il CitaScacchi (citazioni scacchistiche da ogni forma di comunicazione) ed altri ancora. Scrive saggi su riviste on line, ha partecipato (sia come giuria che come autore) al romanzo corale Chi ha ucciso Carlo Lucarelli? (Bacchilega Editore) e su ThrillerMagazine ha raccontato le indagini del detective bibliofilo Marlowe... non “quel” Marlowe, i cui retroscena (ed altro ancora) sono narrati nel blog NonQuelMarlowe.

Anteprima