Dove va il tempo che passa

Dove va il tempo che passa

Fisica, filosofia e vita quotidiana

«Dove va il tempo che passa?» è la domanda non di un bambino ma del grande Albert Einstein, che la pose la matematico Kurt Gödel durante una passeggiata quotidiana a Princeton. Il tempo fa parte della nostra esperienza quotidiana ma non è per nulla scontato. Da sempre la sua natura e la sua logica, percepite come misteriose e inafferrabili, suscitano l'interesse di scienziati e filosofi, oltre che delle persone comuni.

Ordina adesso!
 «Aprendo» il concetto di tempo nelle sue strutture elementari, come un bambino smonta un giocattolo, si vedono scaturire da ogni sua componente […] delle stranezze o degli apparenti mostri concettuali. Werner Kinnebrock

Nonostante il tempo permei ogni aspetto della vita quotidiana, non è facile darne una definizione. Cos’è il tempo? Perché può scorrere solo in una direzione, apparentemente violando la simmetria dell’universo? Perché non ci possiamo spostare liberamente nel tempo come nello spazio, ma ne possiamo solo subire passivamente il passare continuo? Cos’è che “fa scorrere” il tempo, il motore misterioso che fa avanzare il presente verso il futuro, l’orologio universale che ne scandisce il passare? Come sarebbe il mondo senza tempo? Dove va il tempo che passa affronta il problema del “tempo” da diversi punti di vista: quello filosofico, da Platone a Kant, quello scientifico, dalla fisica newtoniana alla meccanica quantistica, quello storico, ossia dell’evoluzione della misurazione del tempo dagli antichi calendari agli orologi atomici.

…un libro di godibile lettura e pieno di curiosità… Remo Bodei, filosofo italiano
Dettagli
Autore:
Genere: Divulgazione scientifica
Tag: filosofia, fisica quantistica, scienza, storia della scienza, tempo
Editore: Il Mulino
Anno di Pubblicazione: 2015
Formato: copertina flessibile
Lunghezza: 158 pagine
ASIN: 8815259562
ISBN: 9788815259561
Prezzo di listino: € 12,00