La “città vecchia” di Tallin, capitale dell’Estonia, in una foto del 1975. All’epoca la città contava 399 000 abitanti e il paese faceva parte dell’Unione Sovietica. Visto dal parco retrostante la basilica di San Nicolò (Niguliste Kirik), si vede l’incrocio tra le vie Niguliste, Harju, Kuninge e Kulassepa (Street View). Sullo sfondo si staglia la torre del municipio di Tallinn (Tallinna raekoda). Il municipio risale agli inizi del 1400 ed è l’unico palazzo comunale in stile gotico baltico sopravvissuto sino ad oggi. La guglia, barocca, fu realizzata nel XVII secolo. In cima alla torre si trova il “Vana Toomas” (Vecchio Tommaso): la banderuola segnavento in rame, dal 1530 c.a simbolo di Tallin, che raffigura una guardia cittadina. La “città vecchia” è Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

(foto: URSS 75 Annuario dell’agenzia di stampa Novost Mosca: Novosti, 1975 – © collezione personale di S. Dell’Acqua)

Hajotthu/Commons CC-BY-SA 3.0

Il “Vecchio Tommaso”, guardiano di Tallinn, dal 1530 simbolo della città. (Commons).

This content is also avalaible in: Inglese

Condividi