L’impianto di dissalazione di Ševčenko (così era chiamata Aqtau tra il 1964 e il 1992), in Kazakistan, serviva a produrre acqua potabile dal Mar Caspio: costruito nel 1973, era alimentato da una centrale nucleare dotata di reattore veloce autofertilizzante (FBR) classe BN da 150 MWe che forniva energia anche alla città ed era in grado di produrre plutonio per altri utilizzi. Unico impianto di potabilizzazione ad energia nucleare, era in grado di produrre 120,000 m³ di acqua dolce al giorno. L’auto in primo piano è una Moskvich 408E di fabbricazione russa, una versione della 408 caratterizzata dai quattro fari frontali ma destinata però prevalentemente all’esportazione (“E” stava per “export”).

(URSS 75 Annuario dell’agenzia di stampa Novost Mosca: Novosti, 1975 – collezione personale)

This content is also avalaible in: Inglese

Condividi