Leggi

Palazzo Karakumstroi, Aşgabat 1975

In di Silvio DellʼAcqua

Palazzo “Karakumstroi” ad Aşgabat, capitale del Turkmenistan in una foto del 1975. All’epoca la città contava 289 000 abitanti. Sede di uffici amministrativi, l’edificio fu costruito tra il 1964 ed il 1969 su progetto degli architetti Abdullah Akhmedov, Fikrat Aliyev, Arif Zeynalov ed Etya Krichevskaya nello stile del “modernismo sovietico”. (URSS 75 Annuario dell’agenzia di stampa Novost Mosca: Novosti, 1975 – © collezione …

Leggi

Campus universitario a Tashkent, Uzbekistan, 1975

In di Silvio DellʼAcqua

Edificio di epoca sovietica del campus della National University of Uzbekistan (NUU) a Tashkent, la capitale della allora Repubblica Socialista Sovietica dell’Uzbekistan. Era il 1975 e la popolazione della città contava 1 590 000 abitanti (fonte: Novosti). (URSS 75 Annuario dell’agenzia di stampa Novost Mosca: Novosti, 1975 – collezione personale)

Leggi

Kazakistan, fontana ad Alma-Atà (Almaty) nel 1975

In di Silvio DellʼAcqua

Alma-Atà (oggi Almaty, Алматы), ex-capitale del Kazakistan, in una foto del 1975. All’epoca la repubblica del Kazakhstan faceva parte dell’Unione Sovietica e la popolazione della città contava 837 000 abitanti (fonte: Novosti). Caratteristica della città è la quantità di fontane, realizzate a partire dal 1948 per rinfrescare le estati calde e secche del clima continentale ed irrigare gli spazi verdi: oggi sono oltre 125. …

Leggi

Piazza della vittoria a Minsk, Bielorussia, 1975

In di Silvio DellʼAcqua

“Piazza della Vittoria” (bielorusso: Пло́шча Перамо́гі) a Minsk, capitale della Bielorussa, nel 1975. È considerato il luogo più centrale della città. L’obelisco fu costruito nel 1954 in onore ai soldati dell’Armata Rossa e ai partigiani bielorussi. La scritta rossa, che si estende sopra due edifici ad emiciclo costruiti nel ’58, recita «l’atto eroico del popolo è immortale». All’epoca la Repubblica Socialista della …

Leggi

Kiev, Chreščatyk nel 1975

In di Silvio DellʼAcqua

Ucraina, 1975. Il grande viale Chreščatyk (in ucraino: Хрещатик) è la via principale della capitale Kiev, che all’epoca contava 1 947 000 abitanti (fonte: Novosti). Nella foto, scattata all’altezza di piazza Bessarabs’ka, si vedono alcuni autoveicoli di fabbricazione sovietica (un pulmino RAF/ErAZ 977 ed alcune Moskvich 403/407 in basso a destra). Oggi Chreščatyk è un luogo tradizionale per concerti all’aperto e feste, frequentato da musicisti di …

Leggi

Mosca, Kalinin Prospekt nel 1975

In di Silvio DellʼAcqua

Mosca nel 1975: Kalinin Prospekt, la strada principale che attraversa il quartiere Arbat. Il termine Prospekt indica un viale particolarmente importante, un’arteria a più corsie.  All’epoca Mosca, capitale della Russia e dell’Unione Sovietica, contava 7 635 000 abitanti (fonte: Novosti). Le auto parcheggiate sono Moskwitch serie 400 (403 – 407). Dal 1990 il viale ha assunto la denominazione di “Nuova Arbat”. …

Leggi

Milano, la darsena di Porta Ticinese nel 1964

In di Silvio DellʼAcqua

La darsena di Porta Ticinese a Milano, in una cartolina del 1964. Il bacino riceve l’acqua del Naviglio Grande ed alimenta il Naviglio Pavese. Costruita nel 1603 dal governo spagnolo, la darsena è stata utilizzata come scalo merci fino al 1979. Commons

Leggi

…Il vero significato di questo muro

In di Silvio DellʼAcqua

«Nessuno, tranne chi l’ha vissuto, può capire il vero significato di questo muro. Ciò che davvero ci spaventa, è quanto sia facile perdere la nostra libertà.» Scritta sul Muro di Berlino. (foto: © S. Dell’Acqua, 30/08/2015)