Alice nel paese dei quanti

Alice nel paese dei quanti

Una moderna Alice sospesa tra piccolo e grande

Il mondo microscopico è un mondo "fantastico" che risponde a leggi che sembrano appartenere alla sfera della magia.
Ordina adesso!

Fare la recensione di un libro è sempre difficile soprattutto quando il libro da recensire non è piaciuto a chi l’ha letto e si assume la responsabilità di affermarlo pubblicamente. Ebbene, quando ho avuto tra le mani il libro di Gilmore e ne ho letto la sintesi nella “quarta di copertina” ero rimasto entusiasta. Ho pensato: «finalmente un libro di divulgazione scientifica fuori dagli schemi.» In effetti, associare le avventure di Alice nel paese delle meraviglie di Carrol alla meccanica quantistica è un’ottima idea. Il mondo microscopico è un mondo “fantastico” che risponde a leggi che sembrano appartenere alla sfera della magia. Spiegare il comportamento duale (cioè onda/particella) dei sistemi microscopici o la composizione elementare di protoni, neutroni, elettroni, il perchè delle cariche elettriche ed anche i principi basilari della coesistenza nello stesso “ambiente” di più particelle elementari, non è per nulla facile soprattutto se lo scopo è quello di avvicinare il lettore inesperto a una materia che non risponde a nessuno dei canoni logico–intuitivi a cui siamo abituati nel mondo macroscopico. Col suo Alice nel paese dei quanti Gilmore, a mio avviso, non coglie appieno l’obbiettivo didattico divulgativo che si era prefisso. Il lettore inesperto rimane concretamente senza nulla in mano. Se prima della lettura non conosceva il mondo della meccanica quantistica, dopo la lettura rimane ancora più confuso ed incerto. Forse è proprio questo lo scopo dell’autore: evidenziare la natura surreale della meccanica quantistica; una natura che ha spinto grandi scienziati ad affermare che nessuno è veramente in grado di dire di aver capito la materia oggetto del libro. Il lettore rimane però spiazzato dalla mancanza di coerenza logica e dall’inesistenza di una struttura narrativa in grado di costruire una minima conoscenza di base in chi si approccia per la prima volta al mondo dell’estremamente piccolo.

Il libro, in definitiva, non mi è piaciuto molto e non saprei dire se si tratta di una insoddisfazione legata alla traduzione italiana: infatti, nella nota introduttiva è spiegato molto bene che il traduttore si è liberamente ispirato all’opera di Gilmore perché molti giochi di parole non avrebbero reso in Italiano altrettanto bene che in Inglese. Però, onestamente, non si capisce perché ad un certo punto il traduttore abbia sentito l’esigenza di usare il dialetto romano che ha reso ancora più confuso, sempre a mio avviso, il testo. In una scala da 1 a 10, il libro di Gilmore, o meglio la sua edizione Italiana, non raggiunge la sufficienza.

Pellegrino Conte

Dettagli
Autore:
Genere: Divulgazione scientifica
Tag: meccanica quantistica, scienza
Editore: Raffaello Cortina Editore
Anno di Pubblicazione: 1996-2012
Lunghezza: 264 pagine
ASIN: 8870784061
ISBN: 8870784061
Prezzo di listino: € 20,00
Anteprima