Leggi

snowclone

In dizionario, parole d'autore, voci dall'inglese di Silvio DellʼAcqua

(dall’inglese, lett. “copia di neve”) catch structure, particolare tipo di cliché consistente nel riuso della struttura di una frase ben nota (es. una citazione o uno slogan), modificata per essere adattata ironicamente ad un nuovo contesto o per creare un nuovo messaggio differente da quello originale. La frase originale, pur modificata nei termini, resta riconoscibile nel pattern (es: «50 sfumature …

Leggi

spada di Dàmocle

In dizionario di Silvio DellʼAcqua

minaccia costante ed incombente. L’espressione ha origine da una leggenda tramandata da Cicerone nelle Tusculane (libro V, capitoli 61 – 62) secondo la quale tale Dàmocle, membro della corte del tiranno di Siracusa Dionigi I detto “il Vecchio” (430 a.C. – 367 a.C.), disse a quest’ultimo che lo riteneva una persona molto fortunata perché poteva disporre di tanto potere. Dionigi gli propose allora di prendere il …

Leggi

spigolistro

In dizionario di Silvio DellʼAcqua

(sostantivo e aggettivo, femminile: spigolistra) bacchettone, bigotto, falso devoto; per estensione ipocrita e anche persona pallida ed emaciata. Di etimo incerto: secondo il Vocabolario etimologico della lingua italiana (1907) di Ottorino Pianigiani deriverebbe da “spigoli”, intendendo con ciò gli «gli spìgoli degli altàri, presso cui pongon lor dimora i bacchettoni, o dove si vedono troppo spesso ad appiccare moccoli» (ossia ad accendere candele), …

Leggi

strenna

In dizionario di Silvio DellʼAcqua

regalo fatto in occasione di particolari festività, soprattutto il Natale o il Capodanno (XVI sec.) Dal latino strēna «regalo di buon augurio», secondo Elpidiano voce di origine sabina significante salute. Presso gli antichi romani, in età imperiale (dal I sec.), lo strēna era un dono scambiato tra i cittadini in occasione dei Saturnalia o calende di gennaio, ciclo di festività romane …

Leggi

suk

In dizionario di Silvio DellʼAcqua

(s.m.) grafia italiana della parola suq o soûq  (arabo سوق‎ ), che indica il quartiere del mercato delle città arabe, il luogo deputato allo scambio delle merci.  In italiano il termine, attestato dal 1960, ha assunto per estensione anche il significato spregiativo di luogo caotico e disordinato, «dove si svolgono commerci e serrate contrattazioni» (Castoldi — Salvi). Borse e occhiali sui tappeti: il …

Leggi

supercàzzora

In dizionario di Silvio DellʼAcqua

(anche supercàzzola) nonsense, grammelot, parola o frase senza senso, insieme casuale di parole (anche inesistenti) il cui scopo è confondere l’ascoltatore. Per estensione anche sciocchezza, frase senza un costrutto logico detta — più o meno consapevolmente — in un contesto che ci si aspetterebbe serio. Il termine supercàzzora è un neologismo derivato da una burla spesso praticata dai protagonisti fiorentini del film Amici miei (regia di Mario Monicelli, …

Leggi

supplizio di Tàntalo

In dizionario di Silvio DellʼAcqua

sofferenza data dal desiderio continuo ed inappagato di qualcosa; dal mito greco di Tantalo, primo re della Lidia (o della Frigia) che, accusato di numerosi oltraggi alle divinità tra i quali il ratto di Ganimede, il furto del nettare e dell’ambrosia e dell’abominio di aver invitato gli dèi alla propria mensa e fatto loro servire carne umana di giovani ragazzi (secondo alcune versioni del …