brassicolo

In dizionario di Silvio DellʼAcqua

(aggettivo) relativo o adatto alla produzione della birra. Dall’aggettivo francese brassicole, derivato »brasser, “birrificare” (da cui anche brasserie, “birreria” o “birrificio”),  con il suffisso –cole, sul modello di viticole (“viticolo”) che in italiano trova corrispondenza nel suffisso –colo/–icolo, usato per formare aggettivi di relazione (es. agricolo, vinicolo). Nonostante brasser risalga addirittura al francese medio (XIV — XVI secolo), dal latino brace, “grano usato per preparare il malto”, brassicole è un neologismo di recente introduzione, attestato in francese dal 1955 e in italiano (brassicolo/a) dalla fine degli anni ’70:

orzo brassicolo

Orzo brassicolo“, riportato come traduzione in italiano di orge de brasserie (orzo per birrificazione) nel listino dei prezzi di vendita dei prodotti agricoli del 1978/1979 (Ufficio Statistico della Comunità Europea ).

Formati invece sulla radice italiana birra sono gli aggettivi birrario e birricolo, che hanno il significato di relativo alla birra (es: mercato birrario, panorama birricolo). Birricolo/a, anch’esso modellato su vinicolo/a, è un neologismo di ancor più recente introduzione (XXI secolo); mentre birrario/a è utilizzato almeno dalla prima metà del XX secolo: «L’industria birraria si svolse per un secolo con vecchi processi di fabbricazione…» si legge nel 1933 in Realtà, rivista del Rotary (nº 1, pag. 660).