ragazza sorpresa

d'amblé

In dizionario di Silvio Dell'Acqua

subito, al primo colpo, di primo acchito; per estensione di colpo; per estensione anche di colpo, all’improvviso.

 …l’analisi generale sulla gracilità del capitalismo italiano, abituato alle protezioni domestiche, diventa d’amblé un giudizio negativo su Berlusconi, De Benedetti e Pirelli e su certe loro iniziative che non saprei neanche identificare.

Epoca (rivista), 1994

È l’italianizzazione del francese d’emblée di uguale significato (emblée è participio passato di embler, “involare”), passata attraverso il dialetto piemontese con la locuzione d’anblè, citata già nel 1860 dal Gran Dizionario Piemontese–Italiano del cavaliere Vittorio di S. Albino:

d'anblè (dal franc. D'Amblée. In un tratto, di subito).

Gran Dizionario Piemontese–Italiano (1860), pag. 79

In italiano è comunque utilizzata anche la grafia francese, d’emblée:

Mandarono anche lui sul Carso, e siccome era studente di ragioneria lo promossero d’emblée sottufficiale…

Dal grande fiume al mare: trenta scrittori raccontano l’Emilia-Romagna (2003), pag. 113


Immagine: Jeshoot/Pixabay.